Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Gara ad evidenza pubblica per l'affidamento dell'appalto del Servizio di pulizia a basso impatto ambientale per anni tre

Data di ultima modifica: 15.02.18

Dati generali

Data acquisizione C.I.G.

03.11.17

Periodo

24.11.17 a 04.01.18

C.I.G.

7264716949

Denominazione Stazione Appaltante

Provincia di Taranto

Codice Fiscale Stazione Appaltante

80004930733

Tipologia di affidamento

Affidamento servizi e forniture

Soglia

Affidamento sopra soglia

Modalità di scelta del contraente

01-PROCEDURA APERTA

Note su modalità di scelta del contraente

Offerta economicamente vantaggiosa

Partecipanti

Aggiudicatari

Date

Importi

Importo in Euro (€) di aggiudicazione

0.00

Importo in Euro (€) delle somme liquidate

0.00

Documenti e link

N.B. La data accanto al titolo del file si riferisce alla data di ultimo caricamento/modifica dello stesso.

Determina a contrarre: documenti allegati

Chiarimenti

Quesito n.1
Domanda: Nell'allegato 6 dono riportati l'elenco dei nominativi degli operai che da tale elenco risultano n°150 unità. Nel disciplinare all'art.1 è riportato che le unità in scadenza sono n°4 livello 2° per il lotto 1 e n°6 unità di livello 2° per il lotto 2.
Si chiede ai fini di una corretta formulazione dell'offerta e relativamente all'obbligo di assorbimento della manodopera, quale dato considerare.
Risposta: Si ribadisce che le unità oggetto di assunzione sono: n. 4 per il lotto 1 e n. 6 per il lotto 2, tutte da inquadrare con il 2° livello FISE Multiservizi. L’elenco di circa 150 unità è riferito alla totalità del personale che potrebbe essere oggetto di assunzione a prescindere dal livello di inquadramento storico nella società di provenienza.


Quesito n.2
Domanda: Verificare allegato 1 ter
Risposta: E’ stato inserito a sistema il corretto allegato 1 ter sul sito www.provinciaditarnto.it area bandi di gara e contratti.
Domanda: Ore minime da garanti e fascia oraria da osservare.
Risposta: Le ore settimanali da garantire sono n.32 per ciascuna unità lavorativa, per le fasce orarie in cui dette ore dovranno essere svolte si fa riferimento a quanto espressamente specificato dall’art. 15 del capitolato


Quesito n.3
Domanda 1: il bando di gara pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea indica come termine ultimo per la presentazione delle offerte il giorno 28/12/2017. Contestualmente il Bando di gara pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e la restante documentazione di gara indicano come termine ultimo per la presentazione delle offerte il giorno 04/01/2018. In merito si chiede conferma che il termine corretto sia il 04/01/2018;
Risposta: Il termine per la presentazione, come pubblicato GURI, è il 4/01/2018.
Domanda 2: tra la documentazione di gara pubblicata sul Vostro sito c'è un file denominato "Allegato_1_ter_-_Elenco_dettagliato_delle_prestazioni_da_eseguire" che però contiene il Bando di Gara per estratto. In merito si chiede la pubblicazione del file corretto;
Risposta: Attualmente è pubblicato sul sito www.provinciaditaranto.it area Bandi di Gara e Contratti – Allegati il corretto allegato “Elenco dettagliato delle prestazioni da eseguire”.
Domanda 3: nominativo della/e ditta/e che attualmente svolge/ono il servizio posto a gara.
Risposta: Academy srl.

 

Quesito n. 4

 

Domanda 1: Bisogna produrre per la partecipazione ad entrambi i Lotti un’unica busta “A” contenente la documentazione amministrativa (punto 9) del disciplinare di gara) e di conseguenza  due distinte buste “B” relative all’offerta tecnica (punto 10 del disciplinare di gara) e due distinte buste “C” relative all’offerta economica (punto 11 del disciplinare di gara)?

 

Risposta:

Si deve produrre un plico con indicazione primo lotto contenente una busta A busta amministrativa una busta B offerta tecnica busta C offerta economica.

Se l'impresa intende partecipare anche al secondo lotto dovrà presentare un plico con indicazione secondo lotto contenente una busta A contenente dichiarazione con cui si rinvia alla documentazione prodotta nel primo lotto, una busta B contenente offerta tecnica del secondo lotto, una busta C offerta economica del secondo lotto.

Domanda 2: In caso di aggiudicazione, l’Impresa concorrente può aggiudicarsi un solo Lotto o entrambi i Lotti?

Risposta:

Se il concorrente partecipa per il singolo lotto potrà vedersi aggiudicato il lotto per cui partecipa (se partecipa per il lotto 1 potrà vedersi aggiudicato il lotto 1, se partecipa per il lotto 2 potrà vedersi aggiudicato il lotto 2).

Se il concorrente partecipa ad entrambi i lotti potrà vedersi aggiudicare il singolo lotto 1 o 2 oppure anche entrambi i lotti. Le aggiudicazioni però saranno comunque autonome ciascuna per ciascun lotto.

Quesito n. 5

Domanda 1: Nella tabella di pag. 17 del disciplinare di gara sono descritti i sub-criteri relativi all'offerta tecnica. Si fa presente che sommando i punteggi massimi relativi ai vari criteri si ottiene una somma pari a 70, mentre sommando i singoli punteggi dei sub-criteri si ottiene un punteggio pari a 65. La differenza trova riscontro nell’applicazione del punteggio relativo al criterio "sicurezza, emergenze e tipo di macchine" a cui vengono assegnati 10 punti complessivi ma la somma dei punteggi massimi dei due sub-criteri ovvero S9 e S10 da 5.    

 Risposta: Si conferma il punteggio totale di 70 punti di cui ai  al sub criterio “emergenze” s9  8 pt e s10 pt 2, il punteggio riportato per s9 di 3pt è un refuso. 

Domanda 2: Si fa rilevare la discrepanza a pagina 15 del Capitolato Tecnico e precisamente all’Art. 18 “Progetto di servizio” in cui si chiede all’aggiudicatario di presentare un progetto di servizio articolato su 13 sezioni mentre il progetto da presentare in fase di gara prevede soltanto 10 sezioni.

 Risposta:  Il Capitolato a pag. 18 indica un documento contrattuale.

Domanda 3: Per il lotto 1 sono richiesti 4 operatori a 32 ore settimanali per cui il monte ore annuo da offrire sarà così calcolato: 4 x 32 x 52 (settimane) = 6.656 ore annue corrispondenti a 19.968 ore appalto. Eseguendo la divisione tra importo a base d'asta (€ 288.148,65) e ore appalto richieste si ottiene 14,43 €/h importo che risulta inferiore al solo costo della manodopera senza considerare che per il presente appalto è richiesta la fornitura del materiale igienico sanitario.

Domanda 4: Per il lotto 2 sono richiesti 6 operatori a 32 ore settimanali per cui il monte ore annuo da offrire sarà così calcolato: 6 x 32 x 52 (settimane) = 9.984 ore annue corrispondenti a 29.952 ore appalto. Eseguendo la divisione tra importo a base d'asta (€ 426.124,10) e ore appalto richieste si ottiene 14,23 €/h importo che risulta inferiore al solo costo della manodopera senza considerare che per il presente appalto è richiesta la fornitura del materiale igienico sanitario.
Pertanto si chiede di chiarire se le 32 ore settimanali da garantire ad ogni addetto sono minime ed inderogabili.

 Risposta   3-4  : Si conferma per entrambe i lotti il numero delle ore indicate quale parametro di riferimento di ciò che l’ente ha stimato occorra per le proprie esigenze”.

Domanda 5: Verificare allegato 3 in quanto alcune dichiarazioni sono riferite ad altra procedura

Risposta 5: si conferma che come riportato nel disciplinare i modelli sono liberamente forniti  importante è che il dgue rechi tutte le parti compilate e le dichiarazioni rechi o ciò che prescrive il disciplinare.”

Quesito n. 6

Domanda: Verificare l’allegato 3 in quanto alcune dichiarazioni sono riferite ad altra procedura.

Risposta: L’allegato 3 è stato corretto e reinserito nell’apposita area dedicata sul sito della Provincia di Taranto.

Quesito n. 7

Domanda: Il requisito relativo al possesso dell’iscrizione all’albo dei gestori ambientali può ritenersi soddisfatto da una azienda che possiede i seguenti codici CER 15.01.06 CER 16.02.14 CER 20.02.01

Risposta: L’iscrizione richiesta è quella di legge

Domanda: Come è stato determinato l’importo a base d’asta…….

Risposta: Con la rettifica apportata al bando l’importo a base d’asta è stato rettificato e il parametro di riferimento cosip è quello “alto”.       

Quesito n.8
Domanda: In riferimento ai requisiti di partecipazione della gara in oggetto, nel disciplinare al punto 6 REQUISITI DI IDONEITÀ PROFESSIONALE, CAPACITA TECNICO-ORGANIZZATIVA ED ECONOMICO-FINANZIARIA al punto h) si riporta " h) iscrizione all'Albo nazionale dei gestori ambientali, di cui al D.lgs. n.
152/2006 e e ss. mm. ii,per le tipologie di rifiuti identificate negli atti di gara".

Risposta: Il requisito è stato introdotto in quanto necessario per le attività di raccolta e trasporto dei rifiuti secondo le regole stabilite dalle autorità comunali o le società che gestiscono il servizio comunale .
Il conferimento dei rifiuti è disciplinato da altre Autorità e comporta per le tipologie di rifiuti indicati nel capitolato anche il conferimento in appositi cassonetti o altri presidi presso cui i rifiuti debbono esser trasportati da soggetti ad uopo abilitati, soprattutto in considerazione di quanto prescritto proprio nel capitolato in ordine al trattamento dei rifiuti, a cui si è dedicata particolare attenzione al fine di ridurre al minimo l'impatto ambientale del servizio, ai sensi della normativa vigente dei cd. CAM.
Proprio per non consentire una più ampia partecipazione e non gravare la partecipazione si è inserito che sia ben possibile destinare questa attività ad un subappaltatore che in sede di esecuzione deve possedere la dovuta iscrizione.
Quindi il partecipante che non possiede in proprio questa iscrizione in gara deve dichiarare la propria volontà di subappaltarlo".

 Quesito n.9

Domanda: occorre rispettare un format e un numero di pagine per relazione tecnica ?

Risposta:    No                                       

 Quesito n. 10

 Domanda: Si prega voler indicare le ore lavorate dal personale attualmente impiegato per l'espletamento del servizio in oggetto sia per il Lotto 1 che per il Lotto 2 .

Risposta: L'attuale affidamento riguarda lotti totalmente diversi la cui gara presentava caratteristiche totalmente diverse, che non prevedeva un numero di ore da garantire.

Quesito n.11

Domanda
Nel paragrafo 3.5 del disciplinare di gara si riporta che il subappalto è consentito ai sensi dell'art.105 del codice.
Si chiede a codesta stazione appaltante in riferimento al suddetto articolo, quali sono le informazioni richieste per il subappalto in sede di presentazione di offerta perché dal suddetto paragrafo non si evince. In particolare riferimento al fornire o meno in sede di presentazione dell'offerta delle ditte eventuali per il subappalto, o se tale ipotesi riguarderà successivamente solo l'aggiudicataria del servizio.
Si chiede in sintesi cosa deve presentare in sede di offerta un operatore economico relativamente al subappalto, perché ai sensi dell'art.105 è la staziona appaltante che definisce ciò.

Risposta
Ciò che deve dichiarare il subappaltatore in gara è definito dalla legge. Ai sensi e per gli effetti del combinato disposto degli artt.80,83,85,86 e 105 il subappaltatore deve redigere il proprio dgue e produrre le dichiarazioni sostitutive come per il partecipante.

Quesito 12

Domanda: E' necessario fornire una terna di subappaltatori eventuali o basta indicare uno in sede di offerta al quale subappaltqare la parte del servizio?

Risposta Le norme del disciplinare come già ribadito sono state redatte in conformità alla legislazione vigente che tyroverà applicazione nel caso di specie.

 Quesito 13

Domanda: Relativamente al pagamento del contributo AVCP si comunica che per entrambi i lotti non sono stati aggiornati i dati di importo e le date di scadenza della gara come è possibile evincere dalle immagini in allegato. Nel disciplinare è chiesto il pagamento di euro 70,00 mentre gli importi sul sito dell'Autorità sono diversi.

Risposta: L’importo sarà corretto non appena Anac modificherà la gara come da nostra richiesta

Quesito 14

Domanda: Relativamente alla polizza provvisoria pari al 2% dell'importo dell'appalto, se ne deve produrre una per ogni lotto oppure se si partecipa ad entrambi i lotti ne basta una con il 2% della somma degli importi dei due lotti? (il 2% di 965.450,72).

Risposta: Le polizze devono essere distinte una per ogni lotto

Quesito n.15

Domanda: si fa presente che gli allegati 2 bis e allegato 2 ter sono identici agli allegati 3 ter ed allegato 3 quater. Si chiede se devono essere compilati entrambi pur uguali o se basta compilarne uno.
Risposta: Gli allegati afferiscono a operatori economici con diverse forme. I partecipanti debbono presentare dichiarazioni come da disciplinare perché gli allegati sono stati dati come prototipo e non sono vincolanti.

Quesito n.16


Domanda: Si chiede ai fini della dimostrazione dei requisiti delle ditte del subappalto se bisogna allegare solo le certificazioni in copia conforme e non tramite passOE (in quale forma?).
Risposta: Al momento è copia conforme . poi in caso di verifica dei requisiti la documentazione sarà richiesta attraverso il sistema AVCPASS

Quesito n.17

Domanda: A pagina 7 del disciplinare di gara nel paragrafo inerente la cauzione provvisoria al punto 3 viene richiesta “l’operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante”, al punto 4 invece “la loro operatività entro 10 giorni a semplice richiesta della Provincia nel caso di cui ai precedenti punti 3.1 e 3.2.”. Non è chiaro come deve essere interpretato il punto numero 4.
Risposta: Sono due ipotesi diverse in un caso c'è la previsione dei 15 gg. Nell'altro 10 gg la prima è cauzione provvisoria. Seconda definitiva

Quesito n. 18
Domanda: Le spese di stipulazione e registrazione del contratto di Euro 10.000,00 indicate al punto 3.6 pagina 6 del disciplinare di gara sono da intendersi per singolo lotto oppure per entrambi i lotti.
Nel caso in cui le 10.000,00 sono spese per entrambi i lotti è possibile conoscere il valore delle spese di registrazione e pubblicazione distinte per ogni singolo lotto.
Risposta: L’importo di euro 10.000,00 è un importo presunto, ovviamente le reali spese di pubblicazione al momento non quantificabili saranno ripartite in maniera proporzionale rispetto agli importi di ciascun lotto.

Dati riservati

Dati visibili esclusivamente agli utenti registrati del portale.

Torna a inizio pagina